Sicurezza del lavoro. Stress lavoro correlato

Da fonti ISPESL lo stress risulta essere il secondo problema sanitario legato all'attività lavorativa segnalato più di frequente in Europa, un problema che colpisce il 28% dei lavoratori dell'UE. Una percentuale compresa tra il 50% e il 60% di tutte le giornate lavorative perse è riconducibile allo stress. 

 Il Dlgs 81/2008 interviene ad arginare tali realtà, stilando una serie di obblighi posti in capo al datore di lavoro :

  • Valutazione del rischio stress-lavoro correlato obbligatoria per tutte le aziende che abbiano almeno 1 dipendente ‐ con qualsiasi tipo di contrato, anche a tempo determinato
  • Formazione del personale
  • Attuazione strategie di prevenzione individuali e di gruppo

IRSEM ha creato un supporto per i datori di lavoro di settori pubblici e privati,  offrendo un servizio "chiavi in mano" di valutazione del rischio stress-lavoro correlato per imprese, scuole e aziende, atto a guidare questi ultimi verso una valutazione dei rischi veloce ed efficace, pur mantenendo alti livelli di qualità. Un team di psicologi si occuperà delle varie fasi del processo di valutazione e riduzione del rischio, dall'analisi alle attività correttive, alla prevenzione, servendosi di strumenti e metodologie scientifiche, attendibili e ufficialmente riconosciute.

Inizio pagina